Blogkute

  • mangiare frutta | benessere

    Alimentazione sana, frutta e verdura danno equilibrio ad una dieta variegata.

    Durante la giornata ci si trova spesso a dover combattere contro improvvisi attacchi di fame, che il più delle volte sfociano in un consumo irresponsabile di cibi come merendine e snack salati.

    mangiare frutta | benessere

    La molteplicità di alimenti a disposizione spinge infatti il consumatore a sforare oltre quel fisiologico bisogno energetico richiesto, ignorando di fatto le regole del buon mangiare.

    I risvolti psicologici sono evidenti ed è perciò buona norma che sia lo stesso individuo a porsi dei limiti, rivolgendo la propria attenzione anche verso alimenti più salutari, come la frutta e la verdura, e pianificando un piano alimentare il più variegato possibile.

    Accanto ad una tabella di marcia bilanciata ci sono poi da considerare tutti quei comportamenti che possono aiutare a seguire un’alimentazione sana, come ad esempio il mangiare lentamente, il masticare con cura ed il lavarsi i denti non appena si termina il pasto.

    Perché mangiare la frutta e la verdura?

    La tendenza di questi ultimi anni è purtroppo quella che vede gli alimenti vegetali in forte calo nella lista dei consumi pro capite.

    Questo rappresenta un grave danno in termini di salute del singolo individuo, specialmente tra i più giovani, in particolare nel contesto della crescita.

    Secondo diversi studi scientifici chi consuma questi alimenti è di fatto più sano e abbassa di molto la probabilità di manifestare alcune tipologie di tumori o patologie cardiovascolari.

    mangiare frutta | benessere

    Il quantitativo giornaliero consigliato è di 3-5 porzioni, per un peso di circa 200 gr/porzione, e la conservazione di questi prodotti necessita per forza di cose del frigorifero, senza il quale vengono accelerati i normali processi di deterioramento.

    Alcune delle più importanti sostanze in essi contenute sono le vitamine (A, B9, C), alcuni minerali (come ad esempio il potassio), gli antiossidanti e le fibre.

    Per fare qualche esempio: negli agrumi sono presenti le vitamina C e B9 e le fibre; nelle prugne il potassio e le fibre; nei meloni la vitamina A, le fibre ed il potassio; nei pomodori il licopene, le vitamine A e C e le fibre e così via.

    Condividi


0 comment

Leave a reply